Verifica la fattibilità dell'operazione

È possibile richiedere un esame preventivo sulla fattibilità operativa.
Le richieste verranno tempestivamente esaminate e sarà nostra cura prendere contatto con la Vostra Società. Richiedi

Maturity

Per ottimizzare la gestione della tesoreria e dei flussi finanziari

Cos'è

È l'operazione attraverso la quale il "Cedente/fornitore" ottiene da Credemfactor il pagamento dei crediti ceduti ad una data prefissata e certa (generalmente la scadenza naturale del credito maggiorata di alcuni giorni), concedendo al "Cliente/debitore ceduto" una dilazione di pagamento per il periodo stabilito.

Come funziona

Il cedente/fornitore ottiene per i crediti ceduti il pagamento ad una data certa e prefissata, consentendo una adeguata pianificazione dei flussi finanziari.
L'operazione può essere pro-soluto (Credemfactor si accolla il rischio del mancato pagamento del debitore) o pro-solvendo (i rischi di insolvenza del Cliente/debitore restano a carico del Cedente/fornitore).

Il Cliente/debitore ceduto, dietro corresponsione di interessi, ottiene una dilazione di pagamento per il periodo prestabilito.
In alcuni casi, previo accordo con Credemfactor, è proprio il cliente/debitore ceduto che propone ai propri fornitori (spuntando uno sconto) il pagamento anticipato di Credemfactor all'emissione della fattura o alla data convenuta, ottenendo quindi di pagare in funzione della dilazione già concordata.

A chi è destinato

    • Ad aziende con molti fornitori, interessati a trasferire a Credemfactor la gestione dei pagamenti;
    • Ad aziende industriali e commerciali con una rete frazionata ed omogenea di rivenditori che necessitano di finanziamenti a sostegno di campagne stagionali o lancio di nuovi prodotti;
    • Ad aziende che hanno l'esigenza di pianificare i flussi di cassa e/o ridurre il rischio commerciale.

Vantaggi

Per il cedente/fornitore:
    • Ottimizzazione dei flussi finanziari e programmazione della tesoreria; 
    • Gestione del credito in outsourcing affidata ad uno specialista; 
    • Trasformazione dei costi fissi di gestione in costi variabili; 
    • Eliminazione del rischio di insolvenza del cliente/debitore ceduto con la formula del prosoluto; 
    • Valutazione esterna sulla qualità del credito e monitoraggio continuo sul rischio; 
    • Miglioramento degli indici di bilancio e del turnover dei crediti. 

Per il cliente/debitore ceduto:
    • Dilazione di pagamento rispetto alla scadenza dei crediti; 
    • Vantaggi connessi all'effettuazione di acquisti per contanti; 
    • Ottimizzazione della tesoreria e dei flussi finanziari.

Struttura prezzo

Il ricorso al maturity factoring comporta di norma il sostenimento dei correnti costi amministrativi e finanziari sia da parte del fornitore/cedente che del cliente/debitore che variano in base alla durata e tipologia del credito (pro-soluto/pro-solvendo) e dall'efficientamento dei cicli finanziari.
    • Commissione di factoring 
    • Spese accessorie 
    • Interessi

Legenda

Commissione di factoring: relativa alla gestione, viene percepita anticipatamente sull'ammontare dei crediti ceduti, varia in funzione di tipologia, ammontare e durata dei crediti ceduti.

Spese accessorie: si tratta di oneri diversi a carico del cedente (handling, valutazione debitori, istruttoria, postali per cessione, ecc.), di fondamentale importanza per il factor, al fine di offrire al cliente un servizio con un elevato standard qualitativo sotto il profilo dell'amministrazione del portafoglio crediti.

Interessi: il costo finanziario per l'anticipazione prevede l'applicazione di tassi di mercato e tiene conto del rating della clientela, della tipologia e della durata dei crediti intermediati.